:: Sbn presenta ::

Satira politica

  :: A cura di Micro_cip::

 

Sotto a chi tocca!!!

     

La somiglianza è impressionante.....

 

Berlusconi fa naufragio con il suo yacht e arriva un
 motoscafo con a bordo
 4 giovani in suo soccorso. Berlusconi dice:"ragazzi
 se mi salvate esaudirò
un desiderio per uno". Il primo fa:"io vorrei una
 Ferrari" e
 Berlusconi:"sarà fatto", il secondo:"io vorrei un
 cottage in montagna" e
 Berlusconi:"non c'è problema", il terzo:"io vorrei
 una villa al mare"
 "anche il tuo desiderio sarà esaudito" e il
 quarto:"io vorrei una sedia
 rotelle" e Berlusconi:"mi consenti di chiedere come
 mai un regalo così
 strano?" e lui:"perchè quando gli dico al mi' babbo
 che ho salvato
 Berlusconi mi spezza le gambe!!!"
 
 
Il presidente Berlusconi, in visita ufficiale in Inghilterra, viene invitato per un tè dalla Regina Elisabetta. Durante l'incontro le chiede qual'è la sua strategia di leadership, e lei risponde che consiste nel circondarsi di persone intelligenti. A questo punto Berlusconi le chiede come fa a giudicare se sono intelligenti. "Lo capisco facendogli la domanda giusta.", risponde la Regina. "Mi permetta di dimostrarglielo.". La regina allora telefona a Tony Blair e dice: "Signor Primo Ministro, la prego di rispondere alla seguente domanda: sua madre ha un bambino, e suo padre ha un bambino, e questo bambino non è né suo fratello né sua sorella. Chi è?". "Corretto! Grazie, e a risentirci, sir.", dice la Regina. Sua Maestà attacca la cornetta e dice:
"Ha capito Mr. Berlusconi?". "Sicuro. Grazie mille. Farò senz'altro anch'io così!". Al rientro a Roma decide di mettere alla prova il Presidente della Camera. Fa quindi venire al Quirinale Pierferdinando Casini, e gli dice: "Ascolta, Pierfi, mi chiedevo se potessi rispondere a una domanda.".
"Certamente, signor Presidente, cosa vuole sapere?". "Ehm, tua madre ha un
bambino, e tuo padre ha un bambino, e questo bambino non è né tuo fratello né tua sorella. Chi è?". Casini ci pensa un po', poi imbarazzato dice: "Posso pensarci meglio e rispondere poi correttamente?". Berlusconi acconsente, e Casini se ne va. Appena uscito dal Quirinale, Casini organizza subito una riunione con altri colleghi di
partito, i quali si lambiccano il cervello per diverse ore, ma nessuno riesce a trovare la
risposta giusta. A un certo punto Casini decide di chiamare Buttiglione, e gli spiega la situazione. "Adesso ascolta la domanda: tua madre ha un bambino, e tuo padre ha un bambino, e questo bambino non è né tuo fratello né tua sorella. Chi è?". Buttiglione risponde subito: "Ovviamente sono io! Razza di deficienti!!". Estremamente sollevato, Casini corre al Quirinale e dice al Presidente: "Presidente, so la risposta alla sua domanda! So chi è il bambino! E' Buttiglione!". E Berlusconi risponde, disgustato: "Cretino, è Tony Blair!".
 
 
Berlusconi va' dal dentista per una normale pulizia dei denti. Terminato il lavoro prega il Dentista di mandare l'onorario al suo ufficio e se ne va'. Il giorno dopo gli giunge la fattura: 1 300 000 lire! che - per un'operazione cosi'breve - anche per il Berlusca non
sono poche! Invia comunque l' assegno richiesto accompagnandolo da questo biglietto:'Le invio la somma richiesta, anche se mi permetto far presente che son soldi rubati!
 '' Il giorno dopo il Dentista risponde: ''Lo so' Presidente, ma non si preoccupi, non lo diro' a nessuno!''
 

Berlusconi, scivola,cade e muore. Arriva alleporte del Paradiso, dove
l'attende paziente San Pietro:
"Benvenuto in paradiso, eminenza. Prima di farla accomodare, devo
purtroppo anticiparle che abbiamo un piccolo problema da risolvere.
Vede, é molto raro che un politico d'alto rango arrivi qui, e la verità é
che non sappiamo cosa fare con lei.
Così abbiamo deciso di farle trascorrere un giorno all'inferno e uno in
paradiso, cosicché lei possa scegliere liberamente dove trascorrere la sua
eternità".
San Pietro accompagna il nuovo arrivato all'ascensore e questi scende,
scende fino all'inferno.
Si apre la porta e Berlusconi si trova in mezzo ad un verdissimo campo di
golf.
In lontanaza intravede un lussuoso club house; davanti, tutti i suoi amici
politici che avevano lavorato con lui.
Gli corrono incontro e lo abbracciano commossi, ricordando i bei tempi
andati, quando tutti insieme si arricchivano alle spalle degli italiani.
Decidono di fare una partita a golf e poi cenano tutti assieme al club
house con caviale e aragosta.
Alla cena partecipa pure il diavolo, che in realtà si dimostra essere una
persona molto simpatica, cordiale, e divertente.
Berlusconi si diverte talmente tanto che non si accorge che e' già ora di
andarsene.
Tutti gli si avvicinano e prima che parta gli stringono calorosamente la
mano, lasciandolo triste e profondamente commosso.
L'ascensore sale, sale e si riapre davanti alla porta del paradiso, dove
San Pietro lo sta aspettando.
Berlusconi passa le successive 24 ore saltellando di nube in nube,
suonando l'arpa, pregando e cantando.
Il giorno e' lungo e noioso, ma finalmente finisce.
Si presenta finalmente San Pietro che gli chiede:
"Eminenza, ha trascorso un giorno all'inferno e uno in paradiso, ora può
scegliere democraticamente dove trascorrere l'eternità"
Berlusconi riflette un momento, si gratta la crapa e dice:
"Beh, mi consenta, in paradiso é stato tutto molto bello, però credo che
sia stato meglio all'inferno".
Allora San Pietro scrolla le spalle e lo accompagna all'ascensore.
Scendi, scendi, giunge all'inferno.
Quando le porte si aprono, si ritrova in mezzo ad una terra deserta e
piena di immondizie sparse dappertutto.
Vede tutti i suoi amici in tuta da lavoro che raccolgono il pattume e lo
depositano in sacchi neri di plastica.
Il diavolo gli si avvicina egli mette un braccio attorno al collo, in segno di benvenuto.
"Non capisco..." balbetta Berlusconi "... mi consenta, ieri qui c'era un
campo da golf, e un club house, e abbiamo cenato a base di aragosta e
caviale, e ci siamo divertiti un sacco.
Ora la terra é solo un deserto pieno di spazzatura e i miei amici sembrano
dei miserabili".
Il diavolo lo guarda, sorride e gli dice:
"Amico mio, ieri eravamo in campagna elettorale. Oggi, hai già votato per
noi"


 

 

info@sorrentobynight.it